martedì 9 ottobre 2007

Neve

Il giorno dopo discesero alla piccola stazione ferroviaria di Hohenhausen.

C’era neve ovunque, una bianca, perfetta coltre di neve, appena caduta e fredda copriva ambedue i versanti, rocce nere e bianche spolverate d’argento protese verso il blu, pallidi cieli…

Erano nel cuore delle montagne. In alto, su entrambi i lati, coperti dal bianco manto di neve, in modo da sentirsi piccoli e minuscoli in una valle di puro e reale paradiso, tutto stranamente radiante, immoto e silenzioso…

Era un silenzio e bianchezza così puro da volgere alla pazzia…

I primi giorni scorsero in un’estasi di attività fisica, vissuta nell’intensità della velocità, in una luce bianca che sorpassava la vita stessa.

D. H. Lawrence
da Women in love

1 commento:

Master ha detto...

Oh,la neve,che sensazioni di purezza e candore.Non vedo che torni ad imbiancare i miei monti.
Un abbraccio...Master